DSTyres

+39 377 300 0198

Iscriviti alla nostra Newsletter, per non perdere promo e novità.

Seguici su

BMW sceglie Pirelli per la salvaguardia dell’ambiente

  È in continua ascesa il processo di innovazione e sviluppo riguardante l’ecosostenibilità da parte del marchio Pirelli. Il colosso Italiano infatti è stato uno dei primi brand ad aver presentato il pneumatico dotato di certificazione Fsc “Forest Stewardship Council”.  L’evoluzione dell’articolo in se è stata nel fabbricare un pneumatico che contenesse prodotti ecologici come la gomma naturale e rayon. Il frutto di questo lavoro rappresenta un nuovo obbiettivo verso una meta produttiva sempre più sostenibile per l’ambiente. La gestione dei campi dove vengono estratte le materie prime sono organizzate in maniera tale da favorire e rispettare il territorio e le sue ricchezze. Ma allo stesso tempo generando nuovi posti di lavoro per le popolazioni locali.

Piano di Strategia Perfect Fit. 

Il marchio PZero contrassegnato da sigla Fsc è stato associato di serie al gioiello di casa BMW nonché la X5 Drive45ePlug-in Hybrid. La gomma è stata ideata da Pirelli direttamente per il colosso tedesco  “impegnato anche lui da anni per quanto riguarda la salvaguardia del pianeta”. Utilizzando la strategia Perfect Fit, Pirelli ha dato in dotazione a BMW le misure 275/35 R22 sull’asse anteriore e 315/30 R22 per l’asse posteriore. All’ecosostenibilità che questo pneumatico genera, contribuisce grazie anche la bassa resistenza al rotolamento. La gomma è certificata con valore A dell’etichetta d’utilizzo europeo, che consente di diminuire i consumi di carburante e di conseguenza le emissioni nell’aria. A questo si aggiunge il vantaggio di un basso livello rumorosità, anch’esso con altrettanti benefici per l’ambiente.

Innovazione e sviluppo Pirelli.

 Pirelli è stato il primo marchio di pneumatici a toccare la strada con la mobilità sostenibile con parte dalle materie prime. È stata la prima a fabbricare e a inserire sul mercato il primo pneumatico al mondo certificato Fsc.

Il nome Pirelli dimostra ancora una volta a tutti i suoi competitor il proprio impegno nel prefissarsi degli obiettivi sempre più orientati in termini di sostenibilità, mostrando apertamente il costante lavoro su materiali innovativi e processi di produttività sempre più al passo coi tempi. In un intervista non molto lontana Giovanni Tronchetti Provera ha dichiarato apertamente tutto ciò, mostrando gli schemi che Pirelli adopera nella sostenibilità e mobilità. Il consigliere Pirelli garantisce in quanto di qualità di produttore premium l’impegniamo e la dedizione a guidare il marchio su una strada che porti al futuro verso l’ecosostenibilità. Insieme al consigliere amministrativo di BMW Andreas Wendt, hanno ribadito il motivo per cui dal 2015 ci sia l’impegno da parte di entrambe le aziende di  favoreggiare la coltivazione della gomma al naturale e per avere maggiore impronta sul mercato e sull’ambiente.

L’utilizzo di pneumatici composti di gomma naturale e certificata, si può definire un traguardo importante per tutto il settore automobilistico. Di questo passo si contribuisce a tutelare la biodiversità delle foreste, riducendo la possibilità di eventi atmosferici e cambiamenti climatici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

otto − due =

Torna in alto