DSTyres

BMW M3 2024: Novità sull’ultima generazione della sportiva

Introduzione

La BMW M3 del 2024 è un concentrato di tecnologia e potenza. Il propulsore standard estrae 473 cavalli da un motore sei cilindri in linea biturbo, li trasmette attraverso una trasmissione manuale a sei rapporti, e li consegna in modo efficiente alle ruote posteriori. Ma questo è solo l’inizio. La M3 Competition, disponibile solo con una trasmissione automatica a otto rapporti, aumenta la potenza a 503 cavalli ed è offerta con la possibilità di scegliere tra trazione posteriore o integrale. Nonostante la notevole potenza, la M3 mantiene un comportamento impeccabile anche a velocità moderate. Mentre alcune rivali come la Mercedes C63 e l’Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio possono apparire a volte più raffinate, tutte le opzioni tra queste tre marche rappresentano delle ottime scelte per chi è alla ricerca di super berline. Per un’esperienza di guida ancora più avanzata, c’è la nuova versione del 2024, la M3 CS. Questo modello riduce il peso della M3 base di circa 34 kg e offre una potenza di 543 cavalli con trazione integrale.

Novità 2024

La BMW M3 si evolve ulteriormente nel 2024 con un modello in edizione limitata, la M3 CS, che aumenta la potenza a 543 cavalli dai precedenti 503. L’utilizzo di materiali leggeri riduce il peso della M3 standard di circa 34 kg. Verrà equipaggiata con una trasmissione automatica a otto rapporti e trazione integrale, assicurando partenze impressionanti. La M3 CS beneficia di una messa a punto specifica delle sospensioni, oltre a pinze dei freni rosse o nere dietro le ruote in lega leggera M. E naturalmente, la M3 CS dispone dell’esclusiva Modalità M Dynamic, che offre una modalità di guida aggressiva per il circuito. Montata con gli aderenti pneumatici Michelin Pilot Sport Cup 2, orientati all’uso in pista e disponibili senza costi aggiuntivi, questa sarà probabilmente la M3 più veloce che la casa madre abbia mai messo alla prova.

Motore, Cambio e Prestazioni di Guida

Come per la nuova coupé M4, la berlina M3 è dotata di un motore sei cilindri in linea biturbo da 3,0 litri. La versione standard eroga 473 cavalli e 550 Nm di coppia alle ruote posteriori. L’unica trasmissione offerta è un cambio manuale a sei marce. Il motore della M3 Competition è ancora più potente, generando 503 cavalli e 649 Nm di coppia, ma è offerto solo con l’automatico a otto rapporti. La M3 Comp viene fornita di serie con trazione posteriore, ma è anche disponibile con un sistema di trazione integrale che include una modalità a trazione posteriore.

Ogni M3 dispone inoltre di ammortizzatori adattivi e una sensazione del pedale del freno regolabile. La berlina può essere equipaggiata con freni in carboceramica ancora più potenti, con pinze verniciate in un accattivante colore oro. Il nostro primo test drive della M3 standard e della variante Competition ha evidenziato la loro capacità di effettuare derapate controllate, incoraggiate dall’opzionale M Drift Analyzer (parte del pacchetto M Drive professional).

Ci siamo anche innamorati dei cambi di marcia soddisfacenti del cambio manuale, ed eravamo altrettanto soddisfatti dell’accelerazione tenace del motore. Tuttavia, rispetto all’esplosiva Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio, la M3 non coinvolge il conducente allo stesso modo. Sul circuito di prova della casa madre, la M3 di lunga durata con la trasmissione manuale e la trazione posteriore ha raggiunto i 100 km/h in 3,9 secondi. Se stai cercando l’accelerazione massima, opta per la M3 Competition con l’automatico a otto rapporti, che ha registrato un incredibile tempo da 0 a 100 km/h di 2,8 secondi nei test effettuati dalla casa madre.

Interni, Comfort e Capacità di Carico

Oltre ai distintivi loghi “M” e ai particolari dettagli di rifinitura, l’interno della M3 è sostanzialmente lo stesso della serie 3 standard. Ciò significa che la M3 offre lo stesso design, spazio per i passeggeri e visibilità esterna della sua controparte più comune. Sebbene le auto M siano note per le loro prestazioni più robuste, esse soddisfano o superano la serie 3 top di gamma in termini di materiali degli interni e qualità costruttiva. Non sorprende che la M3 abbia più accenti in fibra di carbonio e microfibra per un’estetica più sportiva. Il conducente ha di fronte un ampio cruscotto digitale curvo che passerà alla Modalità M nei settaggi di guida più sportivi; essi vengono attivati tramite i prominenti pulsanti rossi sul volante massiccio della M3. Passare alla Modalità M aggiunge un indicatore di cambiata e sostituisce il contagiri standard con uno più facile da leggere. È disponibile un set di sedili anteriori fortemente profilati e leggeri (di serie sulla Competition) che offrono un incredibile sostegno senza sacrificare troppo il comfort, anche se ciò potrebbe non essere del tutto vero durante i lunghi viaggi su strada.

Infotainment e Sistemi Connettività

Il sistema di infotainment della M3 si gestisce attraverso un lungo display touchscreen curvo che inizia dietro il volante e si estende su gran parte del resto della plancia. L’interfaccia iDrive 8 dell’infotainment include anche una manopola rotante e dei pulsanti sulla consolle centrale, se preferisci non utilizzare il touchscreen. La M3 offre diverse porte di ricarica e una selezione di funzionalità standard e opzionali. Fortunatamente, BMW non richiede più un abbonamento a pagamento per Apple CarPlay ed ha anche adottato Android Auto. Entrambi sono standard, insieme a un sistema audio Harman/Kardon e un abbonamento annuale alla radio satellitare SiriusXM. Il sistema può essere equipaggiato con comandi gestuali, un hotspot Wi-Fi basato su abbonamento e un pad di ricarica wireless.

Sistemi di Sicurezza e Assistenza alla Guida

Sebbene l’interazione con il conducente sia la priorità principale di BMW con le sue auto M, la berlina offre una serie di tecnologie di assistenza alla guida, sia standard che opzionali. Le principali funzioni di sicurezza includono:

  • Monitoraggio standard degli angoli ciechi e allarme di traffico incrociato posteriore
  • Avviso standard di uscita di corsia e assistenza al mantenimento della corsia
  • Cruise control adattivo disponibile

Copertura della Garanzia e Manutenzione Programmata

BMW include una garanzia limitata e sulla trasmissione che è in linea con i rivali come Audi e Mercedes-AMG. Tuttavia, fornisce una manutenzione programmata gratuita più lunga rispetto a queste alternative, sebbene sia ancora più breve di quanto offerto da Jaguar.

  • La garanzia limitata copre quattro anni o 80.000 chilometri
  • La garanzia sulla trasmissione copre quattro anni o 80.000 chilometri
  • La manutenzione gratuita è coperta per tre anni o 58.000 chilometri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

9 + 10 =

Torna in alto